Ritiro Yoga a Bracciano, insieme nel verde

Gli insegnanti del Centro Yoga Garuda sono stati al Centro di Bracciano della scuola Yoga Sivananda di Roma per vivere alcuni giorni di pratica e condivisione di yoga, meditazione e canti. Immersi nel verde, hanno potuto vivere lo yoga dalla mattina al tramonto, con i vari momenti di insegnamento condotti dagli Swami che con passione e dedizione si dedicano alla trasmissione dello yoga in Italia e all’estero.
Un grazie speciale quindi a Swami Rajeshwarananda, Swami Sankarananda e Swami Jnaneswarananda, e ai karma jogi del Centro, sempre attenti alle esigenze di grandi e piccoli. Con lo staff di Yoga Garuda anche un piccolo gruppo di praticanti di Rimini, per vivere insieme un’esperienza arricchente fisicamente e interiormente. Un bel modo per ricaricarsi in vista dell’inizio dei corsi di settembre e ottobre.

Yoga all’alba – Buon compleanno Swami Sivananda



Yoga free class SABATO 8 SETTEMBRE

alle ore 6,45
Lezione di yoga gratuita per celebrare insieme il giorno della nascita di Swami Sivananda

Gli insegnanti del Centro Yoga Garuda vi aspettano al largo Ruggero Boscovich di Rimini, vicino al monumento “Alla sposa” (la grande ancora, in fondo al porto canale – di fronte al bar Souvenir), per praticare insieme salutando il Sole che si alza nel cielo.

Inizieremo la giornata con una lezione condivisa come segno di gratitudine a Swami Sivananda, fondatore della scuola di cui fa parte il Centro Yoga Garuda, e grande e umile maestro che contribuì a diffondere lo yoga nel mondo.
Gli insegnamenti di Swami Sivananda riuniscono in sé i principi fondamentali di tutte le religioni e convogliano i sentieri dello yoga verso uno solo – lo yoga della sintesi espresso con il motto “servi, ama, dai, purificati, medita, realizza”.

Ai partecipanti chiediamo di portarsi il tappetino per la pratica… e il loro entusiasmo!
L’iniziativa è adatta a tutti.

A condurre la lezione gli insegnanti del Centro Yoga Garuda di Rimini, viale R. Baldini 15 (0541 24822 – info@centroyogagaruda.com)

SWAMI SIVANANDA (1887-1963). La vita di Swami Sivananda è stata un radioso esempio di servizio prestato all’umanità. Servire tutti, amare tutti, stare con tutti e vedere Dio in tutti gli esseri – questi erano gli ideali da lui insegnati e secondo i quali visse. Nato nel 1887 in una famiglia nobile dell’India meridionale, egli ebbe fin da piccolo un’inclinazione alla spiritualità. La sua devozione era accompagnata da un’insolita tolleranza e da una totale assenza di pregiudizi. Studiò medicina e per molti anni prestò servizio ai poveri della Malesia, fino a quando si sentì chiamato alla vita spirituale ed iniziò una vita di rinunce. Girò l’India fino a stabilirsi infine a Rishikesh, nell’Himalaya. Qui trovò il suo guru e fu iniziato alla vita monastica; divenne Swami Sivananda Saraswati. Intraprese numerosi, lunghi viaggi in India e Sri Lanka, e portò il messaggio dello yoga tenendo conferenze ed insegnando le asana, il pranayama, le kriya (pratiche di purificazione del corpo), il canto dei kirtan. Il suo magnetismo spirituale, la sua voce forte e chiara e la sua straordinaria eloquenza riuscirono a muovere il cuore e l’anima di migliaia di persone.
A Rishikesh nel frattempo un numero sempre crescente di persone aveva cominciato a radunarsi attorno a lui tanto da formare un ashram. Nel 1936 costituì la Divine Life Society.